1
 
 
 
La alba ze Taliana
Início: 00:00 - Término: 07:00
» Ver toda programação
 
 
Ciao a tutti, mi son un talian veneto,de baxan del Grappa. Me mama a xe do rio grande do sul ( guaporé ). Sin contento de sentire e ve vanti puitto Cussitta. Ciaoooo...
Deonir Finotto - Bassano del Grappa ( VI )/VENETO
09/04/2020 - 16:18
Resposta: Caro Deonir. Grassie per scoltar la nostra radio. Ze la nostra magniera de mantegner le raise dei nostri avi. Saluti.
-----------------------

Ciao a tuti. Par caso go scuminzià a scoltarve par radio e go sentìo tante parole venete che usava i me noni e dopo de luri no gó pì sentìo. Vivo in te on paese vizin a Padova e ve ringrazio par quelo che fasì. ciao a tuti....
Luca Bin - Padova/Itália
04/04/2020 - 13:59
Resposta: Caro Luca. Grassie per scoltar la nostra radio. Questa ze la nostra magniera de laorar par mantegner le raise dei nostri avi e valutar turo el so laoro qua ntel Brasile. Saluti.
-----------------------

Grasie par el laoro che fasi co la vostra meravigliosa radio ve scolto senpre dal nostro amato veneto...
Michele costantini - Verona/Italia
24/03/2020 - 17:44
Resposta: Bona sera caro fradel Michele. La nostra casa la ze co le porte verte per ricevel la visita dei nostri fradei veneti. Te spetemo. Saluti mila.
-----------------------

Bona sera dala nostra patria veneta a tutti i fradei veneti che sta in brasìl me piasaria vegner a catarve un dì grasie par el laoro che fasi cola vostra maravigliosa radio!!!...
Michele - Verona, Veneto/italia
24/03/2020 - 17:40
Resposta: Caro Michele. Grassie per scoltar la nostra radio. Ze la nostra magniera de mantegner le raise dei nostri antenati. Saluti.
-----------------------

scolto spesso la vostra radio e vorrei spedirvi i nostri CD per farvi conoscere la nostra musica, potete dirmi a che indirizzo. Grazie buon lavoro Alessio Bus Tomaselli...
Alessio Tomaselli - Belluno/Itália
17/01/2020 - 13:56
Resposta: Caro Alessio. Semo stati contenti co’l tuo messagio. Volemo si el CD co le vostre musiche. Semo pramosi par riceverlo. Gràssie per scoltar la nostra programassion che la femo per mantegner le nostre raise venete portate cuà per i nostri antenati. Saluti.
-----------------------

Ve scolto da la provincia de Padova, Veneto Xe sempre on piaser sentire vecie canson che qua femo fadiga de sentire. Tanti auguri de Bon ano novo a tuti. Viva San Marco....
Francesco Magro - Monteortone, Padova, Veneto/Italia
03/01/2020 - 17:20
Resposta: Grássia per scoltarne. Laoremo par mantegner le nostre raize venete che i nostri antenati i gá porta al Brasile. Bono 2020 anca par voaltri. Saluti.
-----------------------

Um buon natale a tutti quanti nostri italiani. Um strucon de man a tutti....
Valmir citadini - Balneario Rincão/SC
24/12/2019 - 11:41
Resposta: Anca par ti caro Valmir. Grassie per scoltar la nostra radio. Ze la nostra magniera de mantegner le raise dei nostri antenati. Saluti.
-----------------------

Buongiorno, mi chiamo Andrea Rosasco è sono uno studente del Centro Sperimentale di Cinematografia - Scuola Nazionale di Cinema, Roma. Con alcuni compagni di scuola, di cui uno veneto, vorremmo approfondire il tema degli italiani in Brasile. Vorremmo fare un documentario sulle comunità Talien, perché ci affascina molto il legame con le loro radici venete. Abbiamo già qualche contatto ma ci piacerebbe conoscere più persone possibili appartenenti alla comunità per conoscere le loro storie....
Andrea Rosasco - Trieste/Itália
23/12/2019 - 13:29
Resposta: Caro Andrea. È con gioia che riceviamo il tuo messaggio. Possiamo collaborare con il tuo lavoro, poiché è anche nostro obiettivo salvare e mantenere viva la storia dei nostri antenati immigrati italiani. Parliamo per rendere possibile questa collaborazione. Cordiale abbraccio.
-----------------------

Bel programa, auguri. Son drio scoltarve e vou che me su la sonada El vècio el va, el novo el vien del autor Wilson Canzi de Pinhalzinho, SC...
Noeli Alessi Soletti - Nova Erechim/Santa Catarina
18/12/2019 - 11:31
Resposta: Gràssie Noeli. Laoremo par mantegner le nostre radise e anca che la programassion la sia dal gusto de chi scolta. Saluti.
-----------------------

feliche natal a tuti salute e em poqui de soldi nol fa mal a nessuni...
agenor bozzetto - capao da canoa/rs
10/12/2019 - 11:37
Resposta: Gràssie caro amico. Anca par ti e to fameia i migliori saluti. Pace, salute, fortuna e soldi ntea scarsela fa bene a tuti nel 2020. Gràssie per scoltar la Rádio Brasil Talian.
-----------------------

go manja anca io i pissa can...
agenor bozzetto - capao da canoa/rs
10/12/2019 - 11:35
Resposta: E che boni che i zera. Fa vegner voia de magnarli ncora. Saluti.
-----------------------

fim que la dura mai paura strucon a tuti ei taliani que escolta cuesta radio bonissima...
agenor bozzetto - capao da canoa/rs
10/10/2019 - 11:11
Resposta: Gràssie caro Agenor per scoltar la RBT. Laoremo par contentar chi prestigia la programassion intanto che giutemo a mantegner le nostre raise. Strucon de man,
-----------------------

Bona note Talian Son qua che scolto Bele sonade Te spetemo 25/26/27/10/2019 Difusori del Talian Nova Erechim SC...
Airton Darcy Deon - Nova Erechim/SC
17/09/2019 - 20:31
-----------------------

Buongiorno, sono Barbara Braghin, una giornalista italiana, che vive e lavora a Rovigo. Ho visto che state promuovendo un concorso di poesie sul comune di Arquà Polesine. La locandina è in facebook. Posso avere notizie. Scrivo sul quotidiano La Voce di Rovigo. Cordiali saluti. Barbara Braghin 0039 340 9530338...
Barbara Braghin - Ariano nel Polesine/Rovigo Italia
05/08/2019 - 10:07
Resposta: Cara Barbara. Sarà un piacere parlare con te. Ci terremo in contatto e grazie per il contatto. I migliori saluti.
-----------------------

Bon di a tuti Taliani de questa rádio bela. Mi son Deivid Brombatti, qua di Caxias do Sul. Mi sto drio ascoltar tuti di la programassion bonissima che ze fata con tanto amore. Un struconaso e un gran saluto a tuti valtri....
Deivid Brombatti - Caxias do Sul/RS
27/07/2019 - 13:27
Resposta: Bona sera. Semo stati contenti per ricever el vostro messàgio. Strucon de man a tuti voaltri e gràssie per scoltar la Rádio Brasil Talian.
-----------------------

Cara Ràdio Brasil Talian, me ciamo Claudio Vallarini e ve scrivo da Badia Polesine, provincia de Rovigo, Italia. Parlo el dialetto polesàn e rancuro modi de parlar della gente della me città. Me fa tanto piazere savere che ghe xè nà Radio che trasmette in Lingua Veneto Taliàn. La vostra Lingua usa paròe desuete, qua in gran parte scomparse, ma come dixemo niantri, tirando un poco le rece, recezando, facendo un piccolo sforzo di ascolto, riussimo a capirve. Bravi. La vostra iniziativa la merita t...
Claudio Vallarini - Badia Polesine Rovigo/Itália
20/06/2019 - 10:26
Resposta: Grazie per il messaggio e el incoraggiamento del nostro lavoro. Se troveremo una risposta alla tua richiesta, te le invieremo. Cordiali saluti.
-----------------------

Buongiorno a tutti, sono una studentessa Ítalo brasiliana dela Università degli Studi di Milano e sto facendo delle ricerche per la mia tesi di laurea magistrale, in cui parlerò della preservazione delle culture attraverso la radio. Ho incontrato la vostra bellissima radio e mi piacerebbe molto poter raccontarla. Avrei bisogno del contatto di qualcuno che mi possa dare informazioni in più su di voi ed eventualmente fare delle interviste, mi sarebbe di grande aiuto! Grazie e buona giornata...
Fernanda Bolzan - Trieste/Italia
18/06/2019 - 9:02
Resposta: Grazie per in contato. Ci parleremo.
-----------------------

Boa tarde a todos da radio. Estamos aqui em São Paulo curtindo a programação. Mande um abraco especial ao meu pai Valmor Zambiasi e minha tia Teresinha Zambiasi de Nova Brescia....
MARCELO ZAMBIASI - São Paulo/SP
15/06/2019 - 13:37
Resposta: Bona sera. Semo stati contenti per ricever el vostro messàgio. Lo mandaremo si. Strucon de man a tuti voaltri e gràssie per scoltar la Rádio Brasil Talian.
-----------------------

Buonasera, vi contatto dalla rassegna stampa notturna del giornale radio Rai, da Roma: il nostro programma si chiama Tra poco in edicola e va in onda dal lunedì al venerdì, dalle 23.30 alla 1.30 - il lunedì dalle 00.30, su Radiouno - ora italiana. Si tratta di una cortesia: ci stiamo occupando, attraverso una sorta di rubrica settimanale, che va in onda ogni mercoledì, delle radio italiane all estero e, con la occasione, parliamo della comunità italiana nei paesi di volta in volta toccati. C...
Antonio Bonanata - Roma/Itália
12/06/2019 - 10:04
Resposta: Grazie per l’invito. Ci parliamo. Buona giornata.
-----------------------

Hoje através do FILÓ TALIAN tivemos o prazer de ouvir a sua programação e logicamente cadastrar a sua emissora. Fazemos parte de um grupo fechado, OS PIZZI. Temos em torno de 1.200 membros. Todos com descendência de Italianos. Fico agradecido e por aqui onde o judas perdeu as meias ficamos ligados e sintonizados ouvindo a sua maravilhosa programação. Parabéns. ROBERTO CORREA PIZZI. Um dos Administradores do grupo fechado OS PIZZI....
Roberto Correa Pizzi - TANGARA DA SERRA/Mato Grosso
04/05/2019 - 13:16
Resposta: Gràssie caro Roberto. Laoremo par mantegner le nostre raise Taliane soratuto el parlar. Te ringrassiemo par prestigiar el nostro laoro che lo femo par portar alegressa e ben essere a chi scolta. Un vero strucon de man. Rádio Brasil Talian
-----------------------

------------------------

» Enviar recado

» Ver todos os recados
 
 
« Voltar

La storia de la imigrasion

Cari amighi radioascoltadori de la Radio Brasil Talian ne’l Rio Grande do Sul, Brazile e ne’l mondo! In cuesto artìgolo ndemo parlar de la storia e de le cauze de la imigrasion italiana, no solo par Brazile ma par tuto el mondo. A ze inportante dir che cuando se parla in imigrasion italiana, se vol dir la imigrasion de la rezion nord d’Italia, con la granda magioransa veneta (insieme co’l Friuli che zera una provìnsia de’l Veneto), ma anca imigranti de la Lombardia, Trento e Emilia Romagna.

Ma parché la imigrasion ze stà tanto forte ne’l nord e no tanto in altre rezion d’Italia? No ze fasile spiegar tuta la storia de la penìnsula itàlica in solo un artìgolo, ma bisonjemo saver che ne la rezion nord d’Italia la storia ze longa, in spesiale ne la rezion de’l Veneto, che ga scominsià a 3200 ani, co la fundasion de la sità de Padova, 500 ani prima de la fundasion de Roma. Cuesta ze la storia de i veneti antigui, che se pol parlar in altro artígolo. Pì vanti, nel 697 dopo Cristo, ze stà creà la Serenìsima Repùblega de Venezia, una repùblega in mezo a tanti renji, che ga dura 1100 ani, fin 1797, e che gavèa insieme, unidi, nel 1797, le provinsie de Bergamo, Crema, Lodi, Cremona, Brescia, Verona, Vicenza, Padova, Rovigo, Treviso, Feltre, Belluno, Cadore, Friuli, Istria e Dalmazia.

La Serenìsima Repùblega de Venezia zera un de i paezi pì richi e inportante de’l mondo, tanto che i americani, de Stadi Unidi, cuando ga scrito la prima constitusion, i ga ndà e restà in Venezia due ani par studiar la constitusion de la Serenìsima Repùblega de Venezia. Lora, fin cuesta época, i nostri antenati zera siori, sitadini de un paese de prosperità. Ma, tuto ze finìo in 1797, cuando el franseze Napoleon Bonaparte, pì forte militarmente, ga finìo con la Serenìsima Repùblega de Venezia e ga porta via tuto, anca le croze de le cieze, ma ga finìo anca co la speransa de’l nostro pòpolo. Tuti i problemi ga scominsia in cuesto momento, in 1797, e se ga tornà pì gravi co la unifegasion italiana, in 1866, de modo che la imigrasion ga scominsia in 1875, 9 ani dopo. Ne’l 20 de majo de cuesto ano, ga fato 143 ani de’l scominsio de la imigrasion de’l pòpolo de’l nord d’Italia.

Ma coza ga pasa i nostri antenati da’l 1797 a’l 1866? In 69 ani la rezion de la Serenìsima ga restà soto el dominio de 6 paezi difarenti. Te pol capir coza vol dir una rezion èser soto dominio de 6 paezi difarenti in 69 ani? Par ezenpio, un antenato nostro che ga nato in 1797, fin 1866, con 69 ani de età, el se ga torna sitadino de 6 paesi, com tuti i cambiamenti politegue, ma anca tute le guere. Vedemo coza ga susedesto:

  • 697-1797 – Serenìsima Repùblega de Venezia;
  • 1797 (12/05 a 03/10) – Renjo de la Fransa;
  • 1797-1805 – Archiducado de la Austria;
  • 1805-1815 – Renjo d’Italia Napoleonego;
  • 1815-1866 – Renjo Lombardo Veneto;
  • 1866-1946 – Renjo d’Italia.

A ze inportante dir che la rezion de’l Veneto (insieme co la provinsia de’l Friuli) A ze stà una de ùltime rezione a se unifegar co l’Italia. L’Italia ga fato due batalje in 1866 par el dominio de’l Veneto e ga perso le due (batalja de Custoza in 24 de zunjio e batalja de Lissa in 20 de lujo). Dopo ga scominsià laori diplomategue co la Austria e Fransa, che i ga desizo far um plebisito par saver se el pòpolo veneto volèa far parte de’l Renjo d’Italia. Prima de cuesto plebisito, el Renjo d’Italia ga invazo militarmente el Veneto e ga fato lori el plebisito, con el suo ezèrsito ormai rento de’l Veneto. El plebisito ze stà fato ne’l 21 e 22 de otobre de’l 1866, e no ze stà secreto, parché gavèa due liste e due urne, una par cuei che ndava votar Sì e altra par cuei che ndava votar No. Cusì, lo resultado ze stà 641.758 Sì, 69 No, 273 Nuli. Come la votasion ze stà soto presion militar e politega, e anca, come la populasion de’l veneto zera de 2.600.000 persone e le done e i pì zovane no podèa miga votar, tanti veneti ciama cuesto plebisito de trufa, par la grande cuantità de vote in una época che no gavèa TV e radio par la divulgasion e anca par el modo no secreto e co la prezensa militar italiana ne’l plebisito.  

Dopo la unifegasion de’l Veneto a l’Italia, el dopo guera e el scominsio de la revolusion industrial ne la Europa ga meso la Italia in una grande crize, com le tase (inposti) cada volta pì altì e sensa laoro, sensa coza manjar e sensa tera par piantar. El governo inperiale de’l Brazile, ne la stesa epoca, gavèa la nesesità de portar cuá a Brazile contadin par laorar ne i posti de i schiavi, e anca par abitar le tere devoluti. Come el inperador Don Pedro II savèa de cuesta situasion ne la Italia e volèa portar cuá i contadin de’l nord d’Italia, parché i laorava con voja e sensa paura ne le monti e ne’l fredo. Lora, ga scominsia a mandar al nord d’Italia representanti de’l governo Brazilian par far la publisità de’l laoro e de le tere cuá in Brasile, e cusì ga scominsià la imigrasion cuá, ma anca in tanti altri paezi ne’l mondo. Da’l 1875 al 1900, 1.385.000 veneti ze ndati via, pì de 55% de la populasion. La imigrasion de’l nord d’Italia no ga finìo presto. Co la prima e seconda guera mondiale, co tante batalje ne’l nord d’italia, la crise e la fame se ga mantenjesta e anca la imigrasion. La prosperità ne’l nord d’italia ga rivà solo ne’l fin de’l sècolo scorso, grasie a i nostri noni, che i ze ndài via d’Italia, a sacrificarse par cuei che ze restài la.

 

Marcos Daniel Zancan

talian@ctism.ufsm.br



 
webcounterwebsite
 
publicidade lateral
 
Acompanhe-nos através de suas redes sociais favoritas:
  
 
Nenhuma enquete ativa para exibir!